70A9A17EB1136864E40D6FB675D60572 marzo 2016 | Coach 4You Alfredo Molgora

OPTIONAL: L'AGGIORNAMENTO

No Limits Natascia Pane No Limits
Talenti senza limiti per realizzare la tua vita
Natascia Pane

Compralo su il Giardino dei Libri

martedì 8 marzo 2016

Autoipnosi, ipnosi e Neuroscienze

Le Neuroscienze prendono l’Ipnosi sul serio portandola ad essere  definita:  una  diversa  forma  di coscienza


 Ipnosi è sinonimo di intrattenimento da palcoscenico dove dei volontari dal pubblico vengono portati in trance  e viene loro ordinato di fare cose imbarazzanti.

(Autore: riporto per dovere di imparzialità dell'uso dell'articolo originario questa affermazione che è ridicola, parziale ed incompetente a livello di conoscenza dell'ipnosi)

Ciò lo fa sembrare uno scherzo, ma in effetti l’ipnosi è un fenomeno reale e si sta dimostrando sempre più utile per gli psicologi e i neuro scienziati,

consentendo  nuove visioni dei processi mentali e dei disturbi
neurologici che sono inspiegabili dal punto di vista medico.

Questo secondo David Oakley e Peter Halligan che hanno condotto un autorevole studio, smontando i miti sull’ipnosi,  evidenziando i diversi modi in cui le neuroscienze stanno facendo luce sull’ipnosi e i modi in cui l’ipnosi sta aiutando le neuroscienze.

(Autore: mi verrebbe da chiedere: le neuroscienze potrebbero aiutare l’ipnosi?
E mi pare proprio di no. Le neuroscienze non sono in grado di acquisire i risultati come tali, hanno bisogno di studiarne le dinamiche per quanto siano già ripetibili. Mi vien veramente da pensare ai neuroni specchio certificati neurologicamente della loro esistenza dopo 40 anni dalla loro scoperta)
  
Contrariamente al folklore popolare, l’ipnosi non è una forma di sonno e questo malinteso non è aiutato dal fatto che gli studi sull’ipnosi tipicamente etichettano la condizione di controllo  come “stato di veglia”.
In ogni caso, Oakley e Halligan dicono che nuove scoperte sulle  immagini del cervello supportano la tesi che l’ipnosi sia una diversa forma di coscienza. Dopo un’efficace